';
La Città di Lugano ha avviato il 4 dicembre 2017 i lavori per il nuovo centro polifunzionale di Pregassona. Si tratta di un’opera...
È in arrivo la più grande facciata BIPV in Ticino

Maggio 01.2020

Visualizzazione grafica del progetto – accesso pedonale

La Città di Lugano ha avviato il 4 dicembre 2017 i lavori per il nuovo centro polifunzionale di Pregassona.
Si tratta di un’opera molto importante per la Città di Lugano in quanto ospiterà:

  • una residenza medicalizzata per persone anziane con 114 posti letto;
  • un centro diurno per persone affette da demenza senile;
  • la nuova sede del Servizio di Accompagnamento Sociale comunale (SAS) e
  • un nido dell’infanzia.

Il progetto prevede inoltre un’importante riqualifica del comprensorio con spazi pubblici fruibili a tutta la popolazione.

 

Il Municipio ha inoltre deciso in data 14 marzo 2019 di sostituire le previste lastre di rivestimento delle facciate in fibro-cemento a favore di moduli fotovoltaici. Con questa decisione il CP-Pregassona diventerà l’edificio pubblico ticinese con il più grande impianto fotovoltaico integrato sulle facciate.

 

Gli aspetti tecnico-energetici di questa installazione sono oggetto di uno studio congiunto tra la Città, le AIL SA, la SUPSI e il produttore dei moduli FV.

Image
Visualizzazione grafica del progetto - parte superiore dell'insediamento
Fonte: Studio d'architettura Mario Campi e Associati
Image
Planimetria
Fonte: Studio d’architettura Mario Campi e Associati

Istoriato

L’edificazione della nuova residenza anziani e centro polifunzionale di Pregassona è il frutto di un iter di realizzazione avviato a suo tempo dall’allora Comune di Pregassona e ripreso nel 2004 dalla Città di Lugano.
Il progetto è stato oggetto di analisi nel 2008 tramite concorso da 38 architetti professionisti, e approfondito nel dettaglio a partire dall’ottobre 2009, dopo la necessaria procedura concorsuale, dallo Studio d’architettura Mario Campi e Associati di Lugano vincitori del concorso con il progetto Twins.
Nel 2015 è stato indetto il concorso per l’assegnazione delle opere di impresa generale, attribuito al consorzio Garzoni-RdE.
I lavori hanno preso avvio in data 4 dicembre 2017 e sono attualmente in corso.
L’inaugurazione del nuovo Centro polifunzionale è prevista per l’autunno del 2021.

Image
Prima
Fotografie: Città di Lugano
Image
Vista aerea del terreno
Fotografie: Città di Lugano

Descrizione del progetto – aspetti architettonici

Profilo urbanistico
Il nuovo Centro Polifunzionale di Pregassona si inserisce in un tessuto cittadino senza episodi urbani di rilievo; e pertanto si propone quale elemento significativo del paesaggio costruito, un’architettura che vuole rafforzare il significato ed il carattere del luogo.
Di conseguenza il disegno del nuovo centro propone i suoi spazi d’accesso e gli altri antistanti la casa per anziani quali luoghi pubblici, posti lungo il collegamento storico tra Cornaredo ed il nucleo antico di Pregassona. Ciò dà luogo a spazi verdi d’incontro e di comunicazione nel suo intorno, e consente nuovi collegamenti con gli altri spazi pubblici del quartiere.
L’attenzione rivolta alla topografia favorisce l’inserimento rispettoso del volume del nuovo centro nel paesaggio costruito, chiarendone l’identità, la funzione pubblica ed il carattere sociale.

 

Materializzazione delle facciate
Le facciate sono costituite da moduli fotovoltaici intercalati ai serramenti d’alluminio e tende oscuranti di materiale sintetico. Le facciate terminali invece sono realizzate con un rivestimento in lamiera di alluminio termolaccato.

Vedi anche
Image icon
Città di Lugano
Visita la pagina
Solarchitecture

X