';
Il nostro lavoro

Nell’era della sostenibilità, la maggior parte degli architetti vede ancora il problema dell’energia negli edifici principalmente come un vincolo su cui lavorare. In particolare nel caso dell’energia solare molte delle nuove possibilità tecnologiche e delle potenzialità di integrazione non sono conosciute e quindi non vengono applicate nell’attuale pratica progettuale a causa di presunte limitazioni. Al giorno d’oggi, sono disponibili nuove possibilità tecnologiche e progetti di architettura solare che necessitano di essere promossi per convincere gli architetti, mostrando le qualità architettoniche del “solare” e le enormi potenzialità di un approccio multidisciplinare, che unisce l’energia, il design e la costruzione. Per attrarre gli architetti, è importante comunicare nel loro linguaggio, in modo innovativo e con un approccio più complesso, dove l’energia, l’architettura e la costruzione sono parte di un concetto di design unico.

L’obiettivo principale di questo sito web è quello di promuovere la costruzione di edifici solari trasferendo l’attenzione dalla tecnologia all’architettura. Progetti concreti e storie di realizzazioni esemplari dimostrano oggi la fattibilità e la qualità degli edifici solari in termini di estetica, tecnologia costruttiva e sostenibilità. Enfatizzando l’architettura www.solarchitecture.ch incoraggia sia gli architetti che i clienti ad adottare nuovi concetti di costruzione.

Le nuove tecnologie impiegate nell’edilizia solare consentono affascinanti opportunità di progettazione.
Lasciate che l’architettura sia rimodellata dalla produzione di energia rinnovabile.
Image
Architetto Ludwig Mies van der Rohe
"Ovunque la tecnologia raggiunga la sua vera realizzazione, essa trascende l'architettura. L'architettura ha scritto la storia delle epoche e ha dato loro il nome. L'architettura dipende dal suo tempo. Questo è il motivo per cui la tecnologia e l'architettura sono così strettamente legate. ”

Il nuovo sito web, in quanto piattaforma svizzera multidisciplinare e inclusiva sull’energia solare, sarà gestito e sviluppato grazie alla collaborazione fra quattro partner principali.


La SUPSI (Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana) è una delle nove scuole universitarie professionali riconosciute dalla Confederazione Svizzera. Fondata su diritto federale, la SUPSI offre più di 30 corsi di laurea, Master e Diploma, caratterizzati da un insegnamento d’avanguardia che unisce all’istruzione teorico-scientifica classica un orientamento professionale. Grande attenzione è dedicata alla ricerca, svolta in settori chiave attraverso progetti acquisiti in modo competitivo presso le grandi agenzie europee e nazionali o su mandato di aziende e istituzioni.

L’ ISAAC (Istituto Sostenibilità applicata all’ambiente costruito) copre le aree di ricerca delle energie rinnovabili, l’uso razionale dell’energia, il risanamento e la manutenzione degli edifici così come la pianificazione energetica a livello regionale e locale, tenendo conto dei criteri ambientali, economici e sociali. I progetti di ricerca si basano su una molteplicità di metodi, aggiornati in continuazione, e si avvalgono di proficue collaborazioni con altre unità di ricerca, enti pubblici, organizzazioni non governative e industrie. L’istituto promuove il trasferimento tecnologico in alcuni paesi in via di sviluppo.

Il team del settore involucro innovativo dell’ISAAC ha acquisito la sua esperienza nel corso degli ultimi 15 anni grazie a diversi progetti di ricerca sul fotovoltaico integrato (BIPV-Building Integrated Photovoltaics) condotti sia a livello nazionale che internazionale. Ospita il Centro di competenza svizzero per il BIPV. Progetti di ricerca sono stati condotti in collaborazione con i produttori e operando a stretto contatto con architetti e installatori. Sono stati effettuati test per qualificare e convalidare i nuovi concetti, sia in laboratorio che sul campo in condizioni reali. La ricerca si è concentrata principalmente sullo sviluppo, l’analisi, la sperimentazione e la dimostrazione di soluzioni innovative e sostenibili per sistemi di involucro edilizio multifunzionali adatti ai futuri edifici a emissioni zero.


Il Politecnico federale di Zurigo è una delle migliori università al mondo, con oltre 21000 studenti provenienti da oltre 120 paesi. La fondazione dell’ateneo per la scienza e la tecnologia risale all’anno 1855, da allora è stato insignito di 21 premi Nobel. Il budget annuale è di 1,8 miliardi di franchi, che finanzia 16 dipartimenti e centri di competenza. Il Dipartimento di architettura (D-ARCH) ha sempre perseguito il suo approccio unico all’insegnamento e alla ricerca che si caratterizza per la combinazione di insegnamento accademico e attività pratica di costruzione, una tradizione che risale al primo direttore della facoltà di architettura del Politecnico di Zurigo, l’eminente architetto intellettuale e teorico Gottfried Semper.

Il corso Tecnologie costruttive ed edilizia (BUK – Bautechnologie und Konstruktion) si basa su un insieme di valori nei suoi contenuti didattici: ogni semestre più di 400 studenti del 1° e 2° anno di laurea magistrale e di laurea specialistica frequentano le lezioni di progettazione edile per architetti. Attraverso la ricerca dei metodi costruttivi dell’architettura di oggi, BUK promuove l’adozione delle migliori pratiche future, tra cui la tecnologia solare applicata al campo edile. Le pubblicazioni di BUK, come Made of concrete (Birkhäuser), Livio Vacchini (Park Books), si concentrano su edilizia e architettura.


Swissolar è l’associazione professionale svizzera per l’energia solare. Rappresenta l’industria solare svizzera, i progettisti, gli installatori, i produttori e gli altri attori dell’industria solare. Swisssolar si impegna a favore di un approvvigionamento energetico affidabile, rinnovabile e a basso consumo di risorse per la Svizzera entro il 2050, in cui l’energia solare svolge un ruolo di primo piano.

L’architettura solare è un elemento importante di questi sforzi. Questo approccio concettuale favorisce la costruzione di edifici che creano il massimo comfort possibile per gli utenti con un fabbisogno energetico minimo e sfruttano al meglio il potenziale del sole. Diversi temi come l’energia, la tecnologia, il design, la progettazione, l’edilizia, l’ecologia e l’economia sono integrati nell’architettura.

Swissolar riunisce una commissione di esperti in materia di costruzione solare al fine di condividere gli sviluppi attuali e futuri dell’edilizia solare e il suo ulteriore sviluppo.


The Swiss Energy program was set up by the Swiss Federal Council to promote energy efficiency and renewable energy. The program sensitizes public opinion in Switzerland towards energy issues, promotes innovative projects and supports training and professional development. The program significantly contributes to the development and visibility of new innovations. Swiss Energy provides advice on renewable energy and energy efficiency.

Il Sounding Board è un’organizzazione di riferimento il cui scopo è quello di supportare i partner del progetto Solarchitecture nel processo decisionale riguardante la qualità dei contenuti. I membri del Sounding Board hanno approcci e visioni diverse e sono impegnati in diversi settori dell’industria edile (architetti, istituzioni, università e redattori) in tutta la Svizzera.

Attualmente il sostegno è fornito dai seguenti membri:

Architetto Niklaus Haller – BS2 Building Systems and Solutions
Sig. Paul Knuesel – ESPAZIUM
Architetto Ludovica Molo – Presidente FSA
Architetto Axel Simon – Hochparterre AG
Architetto Karl Viridén – Viridén and Partner AG

X