';
Il risanamento della facciata e degli interni è stato effettuato mentre l'edificio era completamente occupato e in funzione, permettendo così all'azienda...
pdf-file
pdf-file
Stabilimento Hanwha
Image
Architetto Ben van Berkel - UNStudio
“Attraverso un approccio minimale e integrativo, il design della facciata realizzata per il quartier generale di Hanwha implementa dei sistemi completamente inclusivi che hanno un impatto significativo sul clima interno dell'edificio, migliorando il comfort dell'utente e garantendo elevati livelli di sostenibilità e di accessibilità economica. Per mezzo di strategie di progettazione completamente integrate, le odierne facciate possono diventare involucri dinamici e performanti che reagiscono sia contestualmente che concettualmente all'ambiente circostante, determinando al tempo stesso le condizioni all’interno dell’edificio``.
Risanamento “in loco”

Il risanamento della facciata e degli interni è stato effettuato mentre l’edificio era completamente occupato e in funzione, permettendo così all’azienda di continuare a operare all’interno durante tutto il periodo di costruzione. A tale scopo, sono stati ristrutturati tre piani alla volta, intervenendo sia all’interno che sulla facciata.

La scelta di un metodo di costruzione che avesse un impatto minimo sia sul funzionamento dell’azienda che sull’ambiente, serve da buon esempio per tutti gli attori coinvolti nel progetto affinché prendano in considerazione dei parametri alternativi e dei provvedimenti sostenibili che possono essere implementati durante il risanamento degli edifici esistenti.

L’80% della facciata complessiva è costituito da un numero limitato di moduli base.

Il restante 20% è costituito da moduli con minime variazioni rispetto ai moduli base.

L’intricato sistema di pannellature e finestre, disposte secondo uno schema geometrico apparentemente casuale, è stato progettato per sfruttare al meglio i movimenti quotidiani del sole (4-5 ore di luce solare stimata).

La facciata esistente, composta da lastre di vetro scure, è stata sostituita con pannelli di vetro trasparente e moduli fotovoltaici. A seguito del risanamento è stato possibile ridurre il consumo energetico di circa il 40%. L’impianto fotovoltaico copre approssimativamente il consumo giornaliero necessario all’illuminazione di 4 piani. Il consumo energetico medio giornaliero di questo edificio è di circa 20’000 kWh.

Caratteristiche dell’edifico
  • Tipologia di edificio

    Amministrativo

  • Tipo di costruzione

    Risanamento

  • Anno di costruzione

    1998, risanamento 2016 – 2019

  • Superficie di riferimento energetico

    57,696 m²

  • Indice energetico

    242.4 kWh/m²a

  • Standard energetico

    G-SEED (punteggio totale: 88.2)

Image
Architetto Astrid Piber - UNStudio
``Crediamo fortemente nelle soluzioni integrate. Naturalmente si potrebbe trattare la tecnologia come un semplice complemento, ma in questo caso non sarebbe mai efficace quanto potrebbe.”
Energia
Superficie solare attiva  n/a  275 m²
Ratio superficie solare attiva  n/a  <25%
Potenza nominale  61 kWp  73 kWp
Tipo di applicazione  Tetto piano  Facciata ventilata
Stoccaggio NO
Produzione energetica
0
kWh
Fonte: UNStudio
Autoconsumo
4%
0
Misurazioni in corso
Involucro dell’edificio
  • Applicazione

    Tetto piano

  • Descrizione

    I moduli PV standard sono posati su dei supporti metallici.

  • Coefficiente U

  • Sistema di fissaggio

  • Altro

  • Applicazione

    Rivestimento FV integrato nella facciata ventilata.

  • Descrizione

    Le superfici non vetrate delle facciate orientate verso sud sono dotate di moduli fotovoltaici. Le parti opache sono rifinite con uno strato isolante di 150 mm e un pannello posteriore in alluminio di 3 mm.

  • Coefficiente U

    0.25 W/m²K

  • Sistema di fissaggio

    n/a

  • Altro

    Schiuma spray isolante a celle aperte a bassa densità (ocSPF) è stata utilizzata per coibentare le parti opache delle facciate.

La parte superiore degli elementi utilizzati sulla facciata sud è angolata in modo da ricevere la luce diretta del sole.

  • Applicazione

    Facciata vetrata

  • Descrizione

    Le vetrate isolanti con telaio in alluminio coprono circa la metà della superficie dell’edificio.

  • Coefficiente U

    1.06 W/m²K

  • Fattore g

    0.26

  • Altro

La facciata è stata progettata in modo da evitare che le finestre siano rivolte verso la luce diretta del sole, così da limitare il surriscaldamento e l’abbagliamento.

La premessa per lo sviluppo della facciata è quella di ottenere un effetto di variabilità, irregolarità e complessità di tutto l’insieme.

Modulo BIPV
  • Produttore

    Hanwha Q CELLS GmbH

  • Tecnologia delle celle

    Monocristallina

  • Tipologia vetro frontale/customizzazione

    Vetro termicamente precompresso da 3,2 mm con tecnologia antiriflesso.

  • Colore cella

    Nero

  • Dimensioni

    1348 x 1000 mm

  • Potenza nominale

    225 Wp

  • Potenza specifica

    168 Wp/m²

  • Peso

    15.5 Kg

  • Peso specifico

    11.5 Kg/m²

Dettagli costruttivi

L’impatto diretto del sole sull’edificio è ridotto grazie all’ombreggiamento, che viene ottenuto angolando le vetrate in modo da evitare la luce diretta del sole, mentre la parte superiore degli elementi usati sulle facciate rivolte a sud è angolata in modo da ricevere la luce diretta del sole. Le celle fotovoltaiche sono state inserite sui pannelli opachi della facciata sud/sud-est nelle zone esposte dove c’è una concentrazione ottimale di luce solare diretta. Inoltre, i moduli FV si trovano nelle zone della facciata dove l’energia solare può essere captata in modo ottimale.

Il cablaggio elettrico collega i moduli fotovoltaici ad un locale tecnico sotterraneo sfruttando il contro soffitto presente ad ogni piano.

  • Visita la pagina “dettagli costruttivi”
Da definire
Hotspot image
Da definire
Hotspot image
Costi
  • Costo totale dell’edificio

    n/a

  • Costo al m³

    n/a

Il risanamento di questo edificio amministrativo comprende il rifacimento della facciata, degli interni degli spazi comuni, delle lobby, delle sale riunioni, dell’auditorium e delle aree dirigenziali, oltre al rifacimento della sistemazione degli spazi esterni.

Parti coinvolte
  • Proprietario

    Hanwha Group

  • Architetto

    UNStudio

  • Consulente locale e architetto esecutivo

    Gansam Architects & Partners

  • Consulente e designer paesaggistico

    Loos van Vliet, Haarlem

  • Consulente per le facciate e la sostenibilità

    ARUP Hong Kong

  • Consulente per l’illuminazione interna e di facciata

    AG Licht, Cologne

  • Fotografie

    ©Rohspace

Premi e riconoscimenti
  • Awards

    CTBUH Awards 2020 – Renovation Award 2020 Award of Excellence

  • Green Building Award 2014, Finalista

  • Pubblicazioni

    Tall + Urban Innovation 2020: Dominant Trends – Mar 2020 – CTBUH Journal 2020 Issue II

  • High-Rises From the Past and For the Future – Oct 2019 – 2019 Chicago 10th World Congress Proceedings – 50 Forward | 50 Back
Solarchitecture

X